Poderi delle Mura

La nostra storia – Ieri

Il forte legame con la terra e le vigne di “Poderi delle Mura” affonda le sue radici nel lontano 1970, quando la piccola e preziosa azienda vitivinicola prende vita, grazie a papà Donato e mamma Biagia, che insieme decidono di acquistare un fondo agricolo in agro di Altamura e piantarci un promettente vigneto.

A quei tempi, era attività diffusa per tutti i vignaioli contadini vendere uva oppure vini sfusi; quindi papà Donato e i suoi piccoli cinque figli intraprendono la grande sfida, lavorando e curando le vigne con fatica e dedizione, per produrre uve dal sapore autentico ed entrare, un giorno, a pieno ritmo, nella produzione di vini locali.

Infatti, più tardi, le vigne danno i loro frutti e decidono persino di impiantare e curare una seconda vigna, acquisendo un altro promettente fondo attiguo.

Il piccolo Vito, però, più di tutti, fece sua e forte la passione per le vigne e i saperi della terra di papà Donato, tanto da covare un piccolo sogno: dar vita, un bel giorno, ad un gran vino in bottiglia!

Sì, Vito sognava in grande sin da piccolo, sin da quando era solito ammirare le bottiglie di vino, esposte negli scaffali dei negozi alimentari di quartiere.
Ultimo dei cinque figli, sin da bambino, terminata la scuola, trascorreva il suo tempo e le sue estati tra i filari delle vigne.
Arrivavano alle prime luci dell’alba, per godere del fresco del mattino e poter lavorare al meglio.

Nelle ore più calde, ci si fermava per un pasto frugale, magari per una fresca “cialledda fredda” o per una semplice fetta di pane con pomodoro, all’ombra di un albero, per poi ricominciare a lavorare.
Sin da subito, dal 1980, per il piccolo della grande famiglia prendersi cura delle vigne è diventata una grande passione, una vera e propria ragione di vita.

La nostra storia – Oggi

Vito, infatti, pur occupandosi di altro, non ha mai smesso di dedicarsi alle vigne, fino a quando, con sua moglie Cecilia nel 2003, decide di rilevare gli storici vigneti di famiglia e di dedicarsi al suo sogno.
Anche Cecilia, donna tenace, lascia la sua professione per affiancare suo marito e sostenerlo nel nuovo progetto di vita dell’intera famiglia;
persino le piccole gemelle, Martina e Simona, col loro grande amore sosterranno papà Vito e mamma Cecilia nell’incredibile avventura!
Nel tempo, non sono mancati momenti bui e difficili, durante i quali l’amore della famiglia e il coraggio di dar voce alla propria vocazione sono stati decisivi:
nel 2014, infatti, Vito decide di dedicarsi pienamente alle sue vigne e alla sua terra.

Agricoltura pulita e Produzione

Siamo in piena Alta Murgia, a circa 440 mt slm e qui che coltiviamo le nostre vigne, senza utilizzo di concimi, erbicidi e pesticidi.
Per garantire ed esaltare la purezza delle uve, a tarda primavera, apportiamo sostanza organica con la pratica del sovescio dell’inerbimento spontaneo, che nasce e cresce tra i filari e che ogni anno continua a sorprendeci con i suoi colori.
La presenza di un clima soleggiato, fresco e ventilato, oltre alle escursioni termiche tra il giorno e la notte, ci aiutano a produrre uve sane e vini particolarmente intensi di profumi.
Tutti i vini, vengono prodotti con lieviti autoctoni, fermentazioni spontanee e senza controllo della temperatura.

Ogni nostra bottiglia, fa parte di una produzione limitata e contiene tutte le “emozioni” vissute in un anno, i migliori grappoli e l’autenticità del territorio.

Ordina ora online